Luca Ferla: Auto, Moto e Donne

Menu
  • Luca Ferla Consiglia - Luca Ferla consiglia | Un tempo in auto ascoltavamo le musicassette adesso lo streaming di Spotify

Luca Ferla consiglia | Un tempo in auto ascoltavamo le musicassette adesso lo streaming di Spotify

Per le auto del passato, non poi così lontano, la svolta fu segnata dallì arrivo delle cassette che, per chi non le conscesse, sono un supporto a nastro magnetico. Questo oggetto ormai può essere esposto nei musei di antiquariato ma e' grazie ad essa che il mondo della musica in auto e' radicalmente cambiato. Poi arrivò la seconda rivoluzione con il CD, comodo per dimensioni , ottima qualità del suono, possibilità di cambiare il brano senza complicazioni e la possibilità, tamite i nostri computer, di creare le nostre raccolte preferite.

Ma la rivoluzione piu forte e' stata rappresentata dall' arrivo dell MP3. Le nostre auto possono contente migliaia di brani o tramite l'utilizzo dei cd o della più moderna Pendrive USB.

la musica e' diventata comoda, senza limiti di spazio, di numero e di luogo.

 

L’era dello streaming

Ma il progresso non si ferma mai. Migliai di brani in una pendrive potevano sembrare già un enormità ma perchè accontentarsi se con lo streaming puoi avere "tutta" la misica esistente.

Per farlo è ovviamente necessario disporre di una connessione Internet. A completare il quadro si aggiunge la possibilità di trasferire in modalità wireless i brani dallo storage interno degli smartphone all’impianto stereo, sfruttando la tecnologia Bluetooth ormai onnipresente.

In pochi anni siamo passati dall' utilizzo delle penne bic, per riavvolgere i nostri nastri, a salire in auto con solo il nostro smartphone in tasca, per avere con noi tutta la musica prodotta sino ad oggi.

La tecnologia fa passi da gigante e, fortunatamente, non trascura il mondo delle auto.

Banner CialdaMia 468x60